Oltre il Monolinguismo? SI PUO’ FARE!

Un’ora a settimana di inglese può fare la differenza?  Cari genitori, se pensate di mandare vostro figlio ad un corso scaricando qualsiasi responsabilità sul loro apprendimento, aspettando il “miracolo dell’inglese imparato a fronte di pagamento, senza alcun impegno dei genitori” …la risposta alla domanda iniziale è NO. L’apprendimento non si compra. Certo si paga un servizio volto ad agevolarlo attraverso attività stimolanti e interessanti per il bambino, ma una lingua si assimila solo se è “vissuta” nel quotidiano.

Dobbiamo vivere l’inglese nel quotidiano, a casa. E piuttosto che fare niente, meglio fare poco. Oltre alla lezione bastano 10/15 minuti al giorno a casa dove:

  • ripetere una delle attività fatte durante la lezione di inglese
  • ricorrere al Parentese (guarda il video)
  • usare il materiale e i consigli di supporto di chi già sta facendo quest’esperienza come insegnante e come genitore

Così si ottegono risultati concreti.

-MA NOI L’INGLESE NON LO SAPPIAMO BENE – dite voi…

La scusa più inflazionata. Motivo per impegnarsi di più! Forza mamma e papà, non troviamo giustificazioni. Voi vi ricordate tutto di geografia, storia, matematica? Eppure aiutate i vostri figli con i compiti (almeno spero!). E com’è che riuscite ad aiutare i bambini pur “non sapendo”? Usate il corso dei vostri figli come supporto, usate l’insegnante che sicuramente potrà darvi gli strumenti per aiutare i vostri figli a casa anche con l’inglese. Non si tratta di parlare l’inglese in maniera fluente ma di mettere in pratica attività e strumenti creati appositamente per noi genitori e i nostri figli in modo tale da rendere l’inglese naturale e divertente.

Eh ma io pago il corso…. che mi devo sbattere anche io? Si, ti devi sbattere anche tu. L’insegnante viene giustamente retribuita per dare al bambino gli strumenti per imparare ma anche per dare a te genitore gli strumenti per consolidare.

Ne sono fermamente convinta, l’inglese non è come le altre materie o discipline. Se l’inglese a casa non è parte del quotidiano vuol dire che un’ora di inglese a settimana equivale a nulla. Se invece l’inglese è un progetto che coinvolge te e la tua famiglia, se tu sei partecipe in prima persona, non solo economicamente (eh ma io pago il corso) ma anche “seguendo e consolidando” allora ottieni risultati tangibili.

Un’ora a settimana di inglese può fare la differenza? SI. Dipende da voi mamma e papà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *